JACK CALCAGNO. UN AMERICANO A TRIESTE

BIGLIETTI

Prezzo settore unico
Intero** € 10,00
Ridotto soci CISL* € 5,00

*Le prenotazioni dei biglietti per i soci CISL partiranno dal 15 novembre
**Le prenotazioni dei biglietti partiranno il 25 novembre

PRESENTAZIONE:

Uno spettacolo teatrale ideato ed interpretato da Leonardo Zannier per il suo alter ego Jack Calcagno. Avventure e disavventure di un 40enne di Reno (NV-USA) alla scoperta di Trieste: un incontro scontro con una cultura diversa, i suoi ritmi, il suo dialetto. Humor, musica ed un po’ di romanticismo: un’ora e mezza abbondante di battute e canzoni! L’accompagnamento musicale al pianoforte è del Maestro Antonio “Tony” Kozina.

 Jack Calcagno, un americano a Trieste è uno spettacolo rotondo per completezza, scorrevolezza e spensierata ironia, nel quale Leonardo Zannier (Autore, Regista ed Interprete) riversa tutta la sua passione per gli Stati Uniti, la musica Swing ed il suo amore per Trieste. Jack è un giovane americano nato a Reno (Nevada, USA), non lontano da Las Vegas dove regnano gioco d’azzardo, musica e facili costumi; arriva a Trieste per riscoprirsi e reinventarsi nelle sue svariate figure professionali. Il ruolo di cantante da Casinò gli va un po’ stretto e giunto in città si incontra e si scontra con la città stessa, i suoi abitanti ed i loro stravaganti modi di dire, fare, baciare, lettera e testamento. Il suo italiano non è perfetto e Jack non sembra curarsene più di tanto: lo strano accento rende più esotica la sua presenza in città e gli da modo di intrufolarsi nelle più disparate situazioni. Nell’intento di conoscere Trieste ritrova se stesso, il suo passato e, chissà…, forse anche il suo futuro. Tutto questo ricadendo continuamente nel suo ruolo di Crooner, vizio a cui proprio non riesce a rinunciare e con cui interpreta, con voce magistrale, i grandi successi internazionali dello Swing… e qualche melodia triestina.

Lo Spettacolo

Attraverso la formula del racconto in prima persona, il protagonista sembra voler invitarci nel suo salotto per coinvolgere il pubblico in un viaggio a ritroso alla ricerca delle sue radici. Jack scruta nel suo passato e nel passato della sua famiglia ripercorrendo le tappe obbligatorie che molti italiani dovettero affrontare agli inizi del secolo per raggiungere la terra promessa: l’America! Incontrerà i suoi avi ed i loro racconti su Ellis Island e la New York dei primi del ‘900; ritroverà l’Italia e se ne innamorerà. Ed alla fine riuscirà ad abbracciare Trieste.

Leonardo Zannier

C’è veramente tanto di Leonardo Zannier nel suo avatar Jack Calcagno: c’è la sua grande passione per la musica americana, quella elegante, quella di Sinatra, Gershwin, Porter; c’è la passione per il teatro, quello comico, quello musicale di Broadway; c’è la grande voglia, quasi necessità, di voler vivere, magari a distanza, il sogno americano e le sue sfavillanti insegne al neon; c’è l’insaziabile desiderio di confrontarsi con un pubblico sempre diverso e sempre più esigente. Ma in Jack Calcagno, Leonardo riversa pure il suo grande amore per Trieste che come una sirena incanta chi vi arriva, strega chi vi nasce e rapisce chi vorrebbe lasciarla.

© 2016 La Contrada - Teatro Stabile di Trieste sas impresa sociale di Livia Amabilino e C. P.I. 00199460320.