UFO – residenze d’arte non identificate 2019

La Contrada Teatro Stabile di Trieste
Bando Residenze Artistiche
della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
triennio 2018-2020 di residenze creative

UFO – residenze non identificate 2019
CENTRO DI RESIDENZE, STUDIO E PARTECIPAZIONE
2018 | 2019 | 2020

Progetto di Marcela Serli

CON LA PARTECIPAZIONE DI:
Università degli Studi di Trieste
SISSA – International School for Advanced Studies
ICTP- International Center for Theoretical Physics
Museo Storico e Parco del Castello di Miramare
Trieste Contemporanea

CON IL PATROCINIO DI:
proESOF

CON LA COLLABORAZIONE DEL
Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste

MEDIA PARTNER
RAI Friuli Venezia Giulia

PROGETTO 2019

Ritornano gli “UFO – residenze d’arte non identificate”. Dal 16 maggio prende il via il secondo anno del progetto ideato e diretto dall’attrice, regista e drammaturga Marcela Serli per il Teatro La Contrada di Trieste, nato per aprire un dialogo creativo tra gli artisti, la città di Trieste e le sue comunità culturali e scientifiche attorno ai temi del nostro presente attraverso le arti. Gli artisti coinvolti nel progetto – che si svolge sotto l’egida di proESOF e si inserisce nel più generale intento da parte dei sostenitori del progetto, il MiBACT e Regione FVG,  di incrementare su tutto il territorio le residenze d’arte – inizieranno a lavorare in queste settimane all’interno degli edifici dei partner sostenitori del progetto: l’Università degli Studi di Trieste, la SISSA, il Museo storico e Parco del Castello di Miramare, il Conservatorio G. Tartini di Trieste e, novità di quest’anno, l’ICTP, il Centro internazionale di fisica teorica Abdus Salam. Luoghi che sono solitamente spazio di ricerca e che durante le residenze si trasformeranno in spazio performativo; istituzioni che da moltissimi anni operano sul territorio ospiteranno artisti contemporanei in linea con il tema complessivo, individuato e proposto dalla direzione artistica in un dialogo continuo con le istituzioni. 

TRE TITOLI, TRE TEMI, TRE ANNI: DALL’ALTO, DI LATO, DA DENTRO

Tre titoli, tre processi, tre temi che nello sviluppo triennale di UFO sono i motori del lavoro degli artisti e di coloro che, in modo diverso, sono e saranno coinvolti.

Se nel 2018 le residenze artistiche hanno approfondito “DALL’ALTO” il rapporto tra scienza e arte, attraverso percorsi di indagine drammaturgica e di ricerca interdisciplinare tra le arti visive e quelle sonore e di videoarte, nel 2019 gli UFO “ci” studieranno anche “DI LATO”.

Quest’anno coinvolti diversi nomi importanti e riconosciuti in ambito internazionale a partire da Paolo Rumiz. Lo scrittore, editorialista e giornalista triestino, uno dei più grandi esperti e amanti di viaggi, racconterà il suo modo di approcciare e incontrare le persone. Tra gli ospiti poi la coreografa e regista Constanza Macras, argentina di nascita ma berlinese di adozione, nota in tutto il mondo per il suo stile pop e provocatorio che attraverserà alcuni spazi storici della città, come l’ex OPP e il Conservatorio Tartini. Con gli attori Giuseppe Sartori e Marcela Serli la residenza di Macras affronterà il tema delle relazioni familiari sperimentando nuovi linguaggi stilistici. Alla SISSA ci sarà la Compagnia di Danza Fattoria Vittadini, Premio Hystrio Altre Muse 2017. Un lavoro di ricerca drammaturgica sul corpo, a partire dai testi emersi dalla residenza UFO 2018 fatta dagli autori Chiara Boscaro e Marco Di Stefano. Fattoria Vittadini coinvolgerà liberi cittadini, interessati a seguire un laboratorio sul corpo e il movimento. Sempre alla SISSA ci sarà Il regista Marcello Cotugno che, partendo dallo studio del testo teatrale The Children di Lucy Kirkwood, tratterà la nuova etica nella scienza coinvolgendo alcuni attori over 50 della città, con la collaborazione dei  danzatori Maura Di Vietri, Noemi Bresciani e Riccardo Olivier della  Compagnia Fattoria Vittadini insieme al tutor per questa residenza: Ariella Reggio. All’Università degli Studi di Trieste tornano, in una seconda tranche di lavoro dopo la felice residenza UFO 2018, il videoartist Federico Petrei, leader dei Delta Process, noti in tutto il mondo, l’attore, performer e in questo caso co-drammaturgo Paolo Fagiolo oltre ad alcuni studenti del corso di musica elettronica del Conservatorio Tartini agiranno in diversi spazi dell’edificio di Piazzale Europa dell’Università degli Studi di Trieste, creando una sorpresa finale per la città. La residenza avrà come tutor il professore Giovanni Fraziano e la curatrice di arte contemporanea Giuliana Carbi. Infine l’attore e performer Emilio Vacca insieme ad alcuni artisti locali e alla direttrice artistica di UFO Marcela Serli, in questo caso tutor della residenza, indagheranno il rapporto che c’è tra il Parco di Miramare e l’Istituto di ricerca ICTP, collegati meravigliosamente dalla loro posizione geografica e dalla scala di Dirac. Un’indagine che porterà a un percorso itinerante di conoscenza dei luoghi e della loro storia, coinvolgendo cittadini diversi, tra cui alcuni studenti del Conservatorio Tartini, coadiuvati dal professor Pietro Polotti, anche lui tutor del progetto UFO. Di ognuna di queste residenze è previsto un momento pubblico: le porte si apriranno alla cittadinanza al termine di ciascun percorso artistico a restituzione pubblica del lavoro creativo.

I TUTOR

Per ciascun progetto artistico è previsto il supporto di alcuni tutor, che accompagneranno gli artisti nella loro ricerca. Tra i tutor del progetti 2019: Roberto Canziani, storico e critico del teatro, docente in Discipline dello Spettacolo all’Università di Udine, all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma e all’Accademia D’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine; Giuliana Carbi, storica dell’arte e curatrice d’arte contemporanea; Giovanni Fraziano, Professore di Composizione Archittettonica dell’Università degli Studi di Trieste; Pietro Polotti, Professore di Informatica Musicale del Conservatorio Tartini; Marcela Serli, autrice del progetto UFO; Gaia Stock, editore di libri per ragazzi e la già citata e amatissima Ariella Reggio.

Ogni annualità prevede la presenza di figure di rilievo nell’ambito dell’arte e della cultura nazionale, “maestri” nei loro settori, che parteciperanno in modo diverso, chi con una conferenza o lectio magistralis, chi con un’intervista/spettacolo. Per questo secondo anno sono stati coinvolti gli scrittori Paolo Rumiz e la regista e coreografa Constanza Macras. Ci saranno, inoltre, le lezioni/interviste dello storico e critico del teatro Roberto Canziani.

Si apriranno le porte delle residenze a 4 uditori / diaristi, interessati a seguire i singoli percorsi, che chiameremo “spettatori interni”. Il progetto sarà ripreso per la realizzazione di un videodiario da Mario Bobbio.

CRONOPROGRAMMA AVVISTAMENTI E ATTERRAGGI UFO

IncontroUFO
16 maggio 2019 – ore 18:00
Aula Magna Scuola Interpreti e Traduttori
Università degli Studi di Trieste
via Fabio Filzi 14

TECNICHE DI INCONTRO

Esperienze di un viaggiatore impenitente
Paolo Rumiz dialogherà con gli studenti e la città.

1° AtterraggioUFO – SISSA
24 maggio – ore 13:30
Mensa SISSA – via Bonomea 265 – TS
Prima Restituzione pubblica della residenza DALL’ALTO del regista Marcello Cotugno, con l’aiuto-regista Martina Gargiulo, e della Compagnia di danza fattoria vittadini. Tutor della Residenza Ariella Reggio. Hanno risposto alle “Call for Artist” lanciate da La Contrada gli attori e ballerini – Adriano Giraldi, Marzia Postogna, Lorenzo Acquaviva, Daniela Gattorno, Zoe Pernici, Aurora Lanza, Stefania Mallia, Francesco Gentile, Daniele Tenze, Marcela Serli (ideatrice del progetto UFO) -, la ricercatrice oceanografica dell’ ICTP Lina Sitz e il ricercatore della Sissa Lorenzo Fant.

2° AtterraggioUFO – TEATRO DEI FABBRI
26 maggio – ore 19:00
al Teatro Dei Fabbri – via dei Fabbri 2/a – TS

3° AtterraggioUFO – SISSA
5 giugno 2019 – ore 13:30
Mensa via Bonomea, 256 – TS
Prima restituzione pubblica della residenza DI LATO con Fattoria Vittadini e con la partecipazione di alcuni scienziati della Scuola Internazionale di Studi Avanzati e liberi cittadini.

4° AtterraggioUFO – Stazione Rogers
5 giugno – ore 18:00
Riva Grumula, 14 – TS
LezioneUFO
il critico e storico del Teatro Roberto Canziani ci parlerà di “spettacolo dal vivo e movimento – si può parlare di danza post-coreografica?”

Stazione Rogers
5 giugno – ore 19:00
Seconda restituzione pubblica della Residenza DI LATO svolta in SISSA con Fattoria Vittadini e con la partecipazione di alcuni scienziati della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati e liberi cittadini

5° AtterraggioUFO – Circolo della Vela

6 giugno – ore 19:30
Circolo della Vela, sul Pontile Istria in Sacchetta – TS
Restituzione pubblica della Residenza DA DENTRO della coreografa e regista Constanza Macras, con la partecipazione degli attori Giuseppe Sartori e Marcela Serli e il coinvolgimento di alcuni studenti del corso di musica elettronica del Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste

6° AtterraggioUFO – Università degli Studi di Trieste
15 giugno – 21:30
Edificio A dell’Università di Trieste, piazzale Europa 1 – TS
Introducono il Rettore Maurizio Fermeglia e il Professor Giovanni Fraziano. Restituzione pubblica della Residenza DALL’ALTO con il videoartist Federico Petrei, Fay Fernandes e Luca Ferro dei Delta Process assieme all’attore e performer Paolo Fagiolo e ad Elia Zupin, studente del Corso di Musica Elettronica del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste

7° AtterraggioUFO – Museo storico e Parco del Castello di Miramare
25 giugno – 17:00
Sala dei Gabbiani, Castello di Miramare – TS
Saluti istituzionali con Andreina Contessa, direttrice del Il Parco e il Castello di Miramare, e Matteo Marsili, fisico teorico dell’ICTP. Incontro con il critico teatrale Roberto Canziani sul “nuovo modo di intendere i luoghi teatrali e performativi, gli spazi non canonici”.

… e a seguire alle ore 18:00

Passeggiata perfomativa nel Parco del Castello di Miramare: restituzione pubblica della Residenza artistica DI LATO di Emilio Vacca dal titolo BELLEZZA. Con gli attori e performer Emilio Vacca, Marcela Serli, Sara Alzetta, Daniela Gattorno, Zoe Pernici, Daniele Tenze, Zita Fusco, Marzia Postogna, la danzatrice Lorenza Masutto e insieme ai fisici Lina Sitz e Matteo Marsili. Tutor di questa residenza: Giuliana Carbi e Gaia Stock.

Appuntamento aperto a tutti ad ingresso libero (per i primi 40 curiosi)
Prenotazioni +39 347 4689417

© 2019 La Contrada - Teatro Stabile di Trieste sas impresa sociale di Livia Amabilino e C.F e P.I. 00199460320 Codice univoco per fatture elettroniche: SUBM70N