Il Pifferaio Magico

BIGLIETTI

Rassegna Ti Racconto Una Fiaba  settore unico
Biglietto unico € 7,00
Card per 5 ingressi € 25,00
Card per 8 ingressi € 36,00
Fino ai 2 anni ingresso gratuito
Rassegna a Teatro in Compagnia  settore unico
Biglietto unico € 5,00
*Informazioni presso la biglietteria del teatro

PRESENTAZIONE:

C’era una volta un pifferaio… e l’Isola che non c’è!Trama e temi dello spettacolo È la storia in rima della città di Hamelin vessata e intimorita dall’invasione dei topi. A salvarla è un piccolo uomo, un pifferaio, che con la magia della sua musica riesce ad allontanare i piccoli roditori. Quando, però, i cittadini non rispettano gli accordi presi, il pifferaio pensa bene di portare con sé tutti i bimbi della città. La famosa favola di Hamelin finisce così. Noi, invece, abbiamo immaginato il magico pifferaio condurre i bimbi in un’isola fantastica e molto conosciuta: l’Isola che non c’è. Tecnica Il racconto prende vita dall’unione di parola, musica e disegno: le tre metodologie narrative adottate. Il testo è stato scritto in rima con l’intento di giocare con la lingua italiana e con la sua musicalità. Si tratta di un’opera di riscrittura nata anche dal confronto con le scuole e da una nuova interpretazione dei testi originali della favola. La musica è inedita, eseguita dal vivo da un musicista e attore con strumenti a percussione, fiati e un vibrafono. I disegni sono eseguiti con la innovativa tecnica della sand art. L’arte di manipolare e trasformare la sabbia in figure. Queste vengono realizzate disegnando su un piano luminoso, per poi essere proiettate su un grande schermo. I disegni di sabbia appaiono, scompaiono e si trasformano al ritmo della musica e al suono delle parole. Funzione pedagogica Le avventure della città di Hamelin insegnano ai bambini che è molto importante rispettare i patti e non agire solo per interesse personale. Un racconto costruito da metafore che alludono a determinati ideali e riproducono modelli di comportamento. I topi riflettono l’immagine di una città un po’ ammalata, sporca e inquinata. Il pifferaio, figura misteriosa, rappresenta colui che potrebbe portare di nuovo l’ordine in città. Lo spettacolo performativo stimola i ragazzi alla lettura e all’esercizio dell’immaginazione. La sand art contribuisce a introdurre un’educazione all’immagine e una visione estetica del racconto.

© 2019 La Contrada - Teatro Stabile di Trieste sas impresa sociale di Livia Amabilino e C.F e P.I. 00199460320 Codice univoco per fatture elettroniche: SUBM70N