top of page

L'Assaggiatrice di Hitler

Rate the Show
Ouch, do you really think that? 😵 💫So so 😮 💨Good 😊Just beautiful 😍I love you 🤩
Black Gradient_edited_edited.png
Black Gradient_edited_edited.png

Teatro Bobbio

17 gennaio 2024, ore 20.30

Liberamente tratto da LE ASSAGGIATRICI di Rosella Postorino

uno spettacolo di Sandro Mabellini

drammaturgia Gianfranco Pedullà, Rosella Postorino

con Silvia Gallerano, Alessia Giangiuliani

fisarmonica e voce Marlene Fuochi

musiche originali Francesco Giorgi

scenografia Giovanna Mastantuoni

costumi Veronica Di Pietrantonio

produzione Teatro popolare d’arte

La storia si ispira alla vita di Margot Wolk, storica assaggiatrice di Adolf Hitler nella caserma di Krausendorf: il Führer, come ben noto, era paranoico ed aveva l’ossessione di essere avvelenato, per questo aveva bisogno di qualcuno che assaggiasse per lui il cibo, prima di poterlo mangiare. 


Nel romanzo viene raccontata la storia di Rosa Sauer, una donna fragile e incapace di reagire come molti alle violenze e ai soprusi del periodo nazista. Durante l’inverno del ‘43 la giovane ventiseienne è ospite dei suoceri a Gross Partsch, un piccolo paese della Prussia orientale, per sfuggire da una Berlino bombardata e alla solitudine dell’avere il marito Gregor a combattere al fronte russo. Il paese si trova in prossimità di quella che veniva chiamata la Tana Del Lupo, ossia il quartier generale del Führer, ben nascosto e mimetizzato all’interno della foresta. Su segnalazione del Sindaco, grande estimatore di Hitler, Rosa insieme ad altre nove giovani donne, viene obbligatoriamente reclutata per diventare un’assaggiatrice.

Dramma Storico

Evento Speciale

Contact for distribution of this show

Diego Matu bends over

Black Gradient.png
bottom of page