top of page

Il Metaverso - Laboratorio per le scuole a cura di Caterina Filograno



Gentili Dirigenti scolastici e Spettabili Docenti,

 

Nell'ottica delle Residenze Artistiche Vettori, iniziativa promossa dal Ministero della Cultura e dalla Regione Friuli Venezia Giulia, curata dal Teatro La Contrada, è stato ideato un progetto che mette al centro gli studenti dei vostri istituti, rendendoli protagonisti attivi di un lavoro incentrato sul rapporto "uomo-intelligenza artificiale", certi che la combinazione delle vostre competenze e della nostra esperienza porterà a risultati interessanti per la vostra utenza.

 

L'iniziativa consisterà in un laboratorio tenuto da Caterina Filograno, attrice ed ideatrice di questo lavoro artistico, che partendo dall'ideazione di un testo teatrale, "Oleandra", prevede il coinvolgimento degli studenti attraverso l'indagine del loro rapporto con il mondo virtuale, per esplorare insieme in che modo la loro soggettività e il loro linguaggio stanno cambiando con l'avvento dei social.

 

IL PERCORSO LABORATORIALE

 

Il percorso proposto prevede sei ore di lavoro (che possono variare) durante le prime due settimane di ottobre.

 

Nel corso del primo incontro Caterina Filograno insieme alla sua assistente Ilaria Marchianò farà un piccolo riscaldamento per prepararsi e conoscersi meglio. Dopodiché, verrà avviato un dibattito sul rapporto degli studenti con le proprie maschere e avatar sui social, sulla conoscenza che i ragazzi hanno del metaverso e su cosa li attrae di ciò che incontrano online. Verrà chiesto a ciascuno di inventare un personaggio di un videogioco e di scrivere un pezzo con un linguaggio che ne rispecchi la personalità. Ognuno leggerà ad alta voce un pezzo scritto da qualcun altro.

 

Nell’incontro successivo, dopo un breve riscaldamento/training, verrà chiesto agli studenti di scrivere dei pezzi immaginando di essere il proprio alter ego sui social in versione hater. Ogni pezzo verrà scritto in forma anonima e letto da un altro compagno.

 

Nel terzo incontro, dopo un breve riscaldamento/training, verrà chiesto agli studenti di scrivere dei pezzi immaginando di essere il proprio alter ego sui social in versione influencer. Ogni pezzo verrà scritto in forma anonima e letto da un altro compagno. Al termine di ogni incontro verranno scelti insieme il pezzo o i pezzi che hanno funzionato di più, interrogandosi sul perché, anche rispetto ai consigli che saranno stati forniti per la scrittura.

 

La Residenza presso La Contrada e gli incontri nelle scuole avranno come esito la realizzazione di uno spettacolo. Lo spettacolo "Oleandra" andrà in scena al Teatro Sala Fontana di Milano l’8, 9 e 10 novembre 2024.

 

Sarebbe auspicabile che le classi coinvolte possano partecipare allo spettacolo. La visione dello spettacolo (viaggio e una notte in albergo) potrà essere offerta ad una delle classi selezionate (20 partecipanti massimo più gli accompagnatori).

 

 

OBIETTIVI DEL LABORATORIO

 

Fine degli incontri è quello di liberare la fantasia e uscire dalla timidezza, ragionando fuori da categorie come quelle di giusto e sbagliato, esercizio corretto o esercizio fatto male. Invitando piuttosto ad andare nell’errore, nell’eccesso e nella follia creativa. L’uso dell’anonimato per la scrittura potrà aiutare i ragazzi a sentirsi più liberi e non giudicati. Si cercherà di percorrere una strada che porti tutti ad autoanalizzarsi anche mettendosi nei panni degli altri. Lavorare sui temi del virtuale e del metaverso è un modo di dialogare sul presente, su cosa sta accadendo intorno e dentro di noi. E per farlo, si utilizzerà lo strumento meno virtuale e più fisico che esista: il teatro.

 

Saremmo entusiasti di avere il vostro supporto e la vostra partecipazione in questo straordinario progetto. Nel caso foste interessati a coinvolgere una o più classi del vostro istituto potrete mettervi in contatto con il nostro teatro tramite i contatti indicati:

 

Contatti promozione

 

Mario Bobbio

3881138229

 

Simona Ciotola

3456429237

 

Teatro La Contrada

040948471

22 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page