top of page

Rimbambimenti

Vota lo Spettacolo
Ouch, veramente? 😰Così così 😮‍💨Buono 😊Proprio bello 😍Vi adoro 🤩
Black Gradient_edited_edited.png
Bobbio.jpg
Black Gradient_edited_edited.png

Teatro dei Fabbri

27 giugno 2023, ore 21.00

Rimbambimenti - Festil

di e con Andrea Cosentino

drammaturgia sonora e musica dal vivo Lorenzo Lemme

progetto scenico Paola Villani

realizzazione marionetta A e B

luci Raffaella Vitiello

costumi Anna Coluccia

aiuto regia Alessandra De Luca

collaborazione artistica Michela Aiello, Rita Frongia, Giulio Sonno e Margherita Masè

foto di scena Laila Pozzo

Una performance che parte come una conferenza sul tempo da parte di un presunto scienziato, il suo doppio marionettistico affetto da Alzheimer e un assistente musicista, e scivola verso un concerto/spettacolo che, allineandosi alle concezioni di tempo e materia della fisica quantistica, smonta inevitabilmente ogni ordine e logica causale. 


Tra spiegazioni rigorose e discorsi a vanvera, il conferenziere dimentica la sua parte, cerca di ricostruirla attraverso appunti e oggetti sulla scena dei quali fatica a ricordare l’utilità, fino a perdere ogni cognizione di sé e degli altri, in un processo inarrestabile verso la dissoluzione e l’entropia. Il risultato è una conferenza esplosa, un mix incosciente tra musica tecnologica, teatro di figura,divulgazione scientifica e parole in libertà, un TED Talk senescente in salsa punk.


Monologo

Festil

Contatto per la distribuzione di questo spettacolo

Diego Matuchina

Black Gradient.png
bottom of page