top of page

ETC Rivoluziona l'Illuminazione al Teatro Stabile La Contrada di Trieste


Abbiamo intervistato recentemente Bruno Guastini, capo tecnico del Teatro Stabile La Contrada di Trieste, per comprendere meglio e farci raccontare la scelta del teatro di sostituire le vecchie incandescenze per l’illuminazione della sala, con le nuove ArcSystem Pro, un relamping che ha permesso un grande risparmio energetico ed un ammodernamento dell’installazione illuminotecnica.La lunga carriera di Bruno, iniziata nel 1987 come elettricista teatrale, ha conosciuto un punto di svolta nel 2018 con il passaggio da 24 anni di Spark4D a ETC Gio @5, sottolineando l'adattabilità straordinaria della macchina al contesto teatrale, definendola "veramente perfetta per il teatro".Il suo impegno sul campo lo ha portato ad essere sempre aggiornato sulle ultime novità, e durante il suo lavoro ha instaurato un rapporto continuativo con lo staff ETC che è risultato molto utile nel momento in cui il teatro ha scelto di migliorare l'illuminazione della sala.

E’ così che quando c’è stata l’esigenza al Teatro La Contrada di cercare nuovi prodotti per l’illuminazione di servizio Bruno ha pensato suburol di rivolgersi al team ETC in Italia…


“Francesco Barbagli e Davide Gabbani di ETC hanno svolto un sopralluogo presso il Teatro Stabile La Contrada, consigliando l'installazione del sistema ArcSystem Pro Four-Cell Linear. Il risultato è stato straordinario: 34 pezzi montati con uno splitter DMX ETC Response Opto-Splitter DIN in cabina elettrica, il tutto controllato da due touchscreen EchoTouch, uno sul palco e uno in regia”, racconta Bruno.


Il calcolo illuminotecnico, progettato da Francesco Barbagli, ha reso possibile una gestione delle dissolvenze della sala incredibilmente fluida con risultati evidenti a tutte le compagnie che fino ad oggi sono transitate in teatro.“Ho ricevuto feedback positivi dalle compagnie per la qualità della illuminazione, un aspetto spesso trascurato in molte sale italiane che solitamente utilizzano sistemi ON-OFF”, afferma Bruno Guastini.


L’utilizzo del protocollo DMX per il controllo della sala è stato utilissimo dato che permette facilmente di controllare anche le luci della sala utilizzando una comune console luci.


Questo è un primo passo verso la ricerca di una maggiore efficienza energetica per il Teatro La Contrada e lo stesso Bruno ha annunciato l'upgrade imminente con l'acquisto di prodotti della famiglia ColorSource V, visionati con Francesco e Davide qui a Trieste.ETC continua a dimostrare il suo ruolo di protagonista nell'innovazione nel settore dell'illuminazione teatrale, rendendo il Teatro Stabile La Contrada un esempio di successo e modernità nell'industria.


5 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page