top of page

Un sogno a Istanbul. Ballata per Tre Uomini e una Donna

Vota lo Spettacolo
Ouch, veramente? 😰Così così 😮‍💨Buono 😊Proprio bello 😍Vi adoro 🤩
Black Gradient_edited_edited.png

Teatro Bobbio

15 febbraio  2024, 20.30

16 febbraio 2024, 20.30

17 febbraio 2024, 20.30

18 febbraio 2024, 16.30


LINK AL TRAILER

con Maddalena Crippa, Maximilian Nisi

e con Mario Incudine, Adriano Giraldi

regia Alessio Pizzech

di Alberto Bassetti liberamente ispirato al romanzo "La cotogna di Istanbul" di Paolo Rumiz, edizioni Feltrinelli

scene e costumi Andrea Stanisci

musiche Mario Incudine

luci Eva Bruno

produzione La Contrada Teatro Stabile di Trieste / Arca Azzurra

Maximilian von Altenberg, ingegnere austriaco, viene mandato a Sarajevo per un sopralluogo nell’inverno del ’97. Un amico gli presenta la misteriosa Maša Dizdarević: occhio tartaro e femori lunghi, austera e selvaggia, splendida e inaccessibile, vedova e divorziata, due figlie che vivono lontane da lei. Scatta qualcosa. Un’attrazione potente che però non ha il tempo di concretizzarsi. Max torna in patria e, per quanto faccia, prima di ritrovarla passano tre anni. Sono i tre anni fatidici di cui parlava La gialla cotogna di Istanbul, la canzone d’amore che Maša gli cantava. Quando si ritrovano Maša è malata, ma l’amore è più forte di ogni cosa e finalmente si accende. Da lì in poi si leva un vento che muove le anime e i sensi, che strappa lacrime e sogni. Da lì in poi comincia un’avventura che porterà Max nei luoghi magici di Maša, in un viaggio che è rito, scoperta e resurrezione.

Produzione Contrada

Spettacolo Rosso

Contatto per la distribuzione di questo spettacolo

Diego Matuchina

Black Gradient.png
bottom of page